Gian Joti Kaur

ONG NAMO GURU DEV NAMO

-----------------


Dopo alcune esperienze  in multinazionali nell’ambito della comunicazione e  in un associazione di assistenza alle persone affette da cancro in fase irreversibile,  ho deciso di percorrere un altro cammino.  Così ho intrapreso gli studi di yoga,  meditazione, medicina ayurvedica e massaggio terapeutico ayurvedico.  Il mio interesse per l’energia del micro e macrocosmo, mi ha fatto approfondire i  principi energetici. 

Ho iniziato il mio percorso yogico nel  1986, praticando l'Hatha Yoga, via via è stato un susseguirsi di inconti, tra questi, i Maestri Dr. Bhole, medico indiano e Willy Van Lysebeth, ognuno di loro mi ha aperto le porte dei vari percorsi.. .....lentamente ma profondamente,  cresceva  in me il desiderio di approfondire, comprendere, non solo intellettualmente, ma facendo esperienza, sugli stati di benessere e "risveglio" che le pratiche yogiche e meditative sono in grado di stimolare .

Nel 1991  ho frequentato un corso di yoga presso l’Istituto Ghe Pel Ling di Milano, in quella occasione ho avuto la fortuna di partecipare agli insegnamenti del Ven. Lama Thamthog Rinpoche, insegnamenti che con altri maestri continuo ad approfondire. 

Come ad esempio i preziosi insegnamenti del Lama Sogyal Rinpoche Maestro buddhista tibetano, sulla Compassione, Consapevolezza, sul vivere e morire, come cita il suo famoso libro, e sugli studi della meditazione Mindfulness .

Nel 1996   frequentai il corso di Dinamica Mentale presso l'ISEPA Istituto Europeo di psicologia applicata , e di seguito il seminario di Psicodinamica.

Nel 1998 dopo aver riletto il famoso e meraviglioso libro di Yogananda, decisi di andare in India per ripercorre alcuni luoghi sacri.. incontrai insegnanti che con il solo gesto di un Mudra facevano sbocciare una pace profonda nel cuore.  Al mio ritorno con tutte quelle esperienze, ricominciai sul percorso yoga e meditazione con molta più consapevolezza....Fin quando, nel 2013 iniziai a praticare il Kundalini Yoga di Yogi Bhajan, che ora ho il piacere di insegnare con le diverse pratiche meditative.  Ma il cammino non è terminato, non c'è un inizio e una fine, ma un cammino, mi aspettano ancora tante esperienze e incontri......

Il mio obiettivo è quello di poter raggiungere tutte le persone che desiderano risvegliare "tutti i corpi"..fisici e sottili....divertirsi e sorprendersi!

In tutti questi anni, ho letto  e ascotato molto, ma ciò che sicuramente è stato ed è fondamentale per avere un minimo di consapevolezza di sè, è l'esperienza, senza la quale, si possono leggere tanti libri e ascoltare tanti grandi illuminati, ma non si riuscirà a risvegliarsi dal sonno in cui si vive.

Questo vuol dire che si deve "entrare" nella pratica, e non rimanere sulla soglia a guardare..anche perchè non ci si divertirà mai......

La ricerca interiore è l'unica via...






PER RICORDARE CHI SEI

-----